02 Lettere AA
AA
tracce 2/2020
Note
Sottolin.
Jill,Alberto,Roberto,Michele,Giuseppe,Pasquale,Francesco,Nicola L’inaspettatonellamiastoria CaroJulián,lamiatendenzanaturaleèquelladicompiacereglialtri,dipensaretroppo,dimettereimpegnonellecose,siachesitrattidelmiolavorodiinfermiera,sianelleamicizie,sianellamiavitaspiritualeedipreghiera.Machesensazionemirimanenelprofondo?Spessounsensodivuoto,didelusione,insicurezza,irrequietezza.Quandohoincontratoilmovimentonel2013,hoincontratodonPepe.Haascoltatolemiedomande,hacoltoilmomentochestavovivendo,inunmodochenonavevomaisperimentatoprima.Hocominciatoachiedermicomefacesseluiadaverequestacapacitàdirapportoconglialtrisenzasentirsiappesantitoedesaustoemichiedevoancheperchémisentissicosìdiversa,cosìamioagio,piùsicuradimestessaanchealdifuorideigestiacuimiinvitava.Gliamicieleamichecheincontravonelmovimentoeranototalmentediversi:michiedevanochiero,discutevanodellecoseaunlivelloprofondo,masidivertivanoanche,avevanoleloroabitudini,ilorointeressi.Avevofamediquesto.Sapevochelafede,Cristo,iSacramenti,eranounnutrimento,unafontedipace.Mavolevochequestoavesseunaricadutanelmiolavoro,conimieiamici,conlamiafamiglia.Noneroabituataallapossibilitàdiun’amiciziaconCristo.Poi,perlavoro,misonotrasferitaaLondra,lontanodadoveavevoincontratodonPepeeilmovimento.Maanchehosentitoilbisognodiqualcosachemiaiutasseavivereillavoro,iltempoliberoelafedeinmodotangibile,perchésenzaquestadimensionesonosola,insicura,nonriescoadamaremestessaeadamareliberamenteglialtri.LeggevoTracceetrovavounosguardodiverso,comeunalampadinachesiriaccendeva.CosìhocercatounaScuoladicomunità(lacatechesipropostadaCL,ndr)aLondraehoincominciatoaseguirla.AttraversoComunioneeLiberazionehoincontrato,perlaprimavolta,questacombinazione:lapossibilitàdiesseresestessiintuttelecircostanzeel’opportunitàdicondividerelequestionipiùprofondedellavitaediscuterneinmodoconcretoallalucedellarealtàdiCristo.Questoluogo,lepersone,ledomandechevengonoproposte,chisiavvicinaperconoscermi,milascianounentusiasmoperlavitaeunalibertàdicontinuareaviverelamiastoria.TornandoacasadopolaScuoladicomunità,nevedol’effettonelmodoincuiguardoimieicoinquilini,imieipazientiilgiornodopo,imieicolleghiemestessa.Hointravistodeibarlumidiliberazioneedilibertàintuttoquesto:potrebbebastareanchel’esseresemplicementemestessaeconoscereCristonellamiavita,perassaporarequalcosadinuovo,diliberante,divivo.QuestibarlumieleamicizieconlepersonedelmovimentomihannocoinvoltainprogettiperilLondonEncountereilMeetingdiRimini,chemihannoaiutataavederediversimodidiaffrontareillavoro,lostudio,lecene,lepasseggiate,l’amicizia,epercuihocontinuatoaseguire.Sentodiavervissutomoltiannisenzariuscireadaffrontareoaportareilmioveroioeacondividerlonelmiocamminospirituale,nellavoroeneltempolibero,eavolteanchenellamiafamiglia.LaScuoladicomunitàelepersonechehoincontratomiaiutanoavenirneunpo’fuori,eciònonpassanecessariamenteattraversol’acquisizionediconoscenze,mariconoscendoqualcosadidiverso,qualcosachemiridestaemiaiutaamettereindiscussionelamiastorianellaquotidianità,accompagnandomiariconoscerecheLuièunarealtàcheiopossoincontrare,enonqualcosachedevoconquistareattraversoilmiosforzopersonale.Questaèunaconstatazionecosìinaspettata,manellostessotempocosìspecificaperlamiastoria.Edèancheunantidotoadalcunemieinclinazioninaturali:èmoltoreale,mavaanchemoltoaldidime. Jill,Londra(GranBretagna) Apranzoconuncollega CaroJulián,dacircasettemesilavoroaTrento,lontanodamiamoglieedaifigli.Dentrolanostalgiadeivolticheamodipiùstanascendoinmequalcosadigrandeebellochehosempredatoperscontato:l’avvenimentodiCristodentroiltrantrandellecosequotidiane.LanostalgiadelvoltoamatochecaratterizzalemiegiornatehafattoriaffiorareprepotentementelanostalgiaperilsuoVolto.Stoiniziandoacapirelatuainsistenzasulfattoche«noncisianientedipiùurgente,perciascunodinoi,cheilriaccaderediquestapresa(l’esserecalamitatodaCristo)delnostroiofinoalleviscere».Raccontounfatto.Duranteunpranzodilavoroincuiuncollegacontinuavaalamentarsidellasituazionepoliticaitaliana,iounpo’fuoridalcoroglihochiesto:«Tibastaillamento?C’èqualcosachepuòvincerlo?».Silenzio.Maimisareiaspettatodiintervenireconquestamodalitàinusualeenuova.Questadomandahacolpitocosìtantoilmiocollegachetornandoversol’ufficiomihadetto:«Misentosmarritoedifronteatuttoquellochestacapitandononsochiecosaguardare».Eio,d’impeto,glihopropostodivenireconmeadun«incontroconalcuniamicidoveciraccontiamoquellochecicapitadurantelegiornate».NonhoavutolalibertàoilcoraggiodinominareapertamentelaScuoladicomunità,maquestofattomihaaiutatoaprenderecoscienzacheQualcosastaaccadendopianopianoinmeenonpossopiùtornareindietro. Alberto,Trento Loscioperoelagioiadell’inizio DaquattromesiperlavoromisonotrasferitoinFrancia.Lafamigliaarriveràsoloconl’iniziodelprossimoannoscolastico.Pernonrimaneresoloenoncorrereilrischiodilavorareebasta,appenaarrivatohocercatoIsabelle,delmovimento,cheavevoincontratoalMeetingdiRimini.Graziealei,sonostatoinvitatoadunacena.Nonconoscevonessuno,diverselenazionalitàesièparlatofrancesetuttalasera,malacosachemihasorpresoèchegiàdopocinqueminutihoavvertitolastessafamiliarità,lastessaamicizia,lostessocalorecheavvertotuttelevoltechemitrovocongliamicidellaFraternitàaMilano.DopoquellacenahocominciatoafrequentarelaScuoladicomunitàchesisvolgeinunasaladellaparrocchiadell’ImmacolataConcezione.CertononècomeaMilano,doveimpiegavoalmassimodieciminuti.Quicivuolequasiun’oraedevoprenderetrelineedimetro.Cidevipropriotenereperandaredopounalungagiornatadilavoro,inpiùèinfrancese...Quindidevostudiarebeneitestieprepararecosavogliodire.Daquestaapparentefatica,horiscopertolagioiaelabellezzadellaScuoladicomunità:noncheaMilanofossediventataunaabitudine,maèverochenoncimettevopiùilcuorefinoinfondo.Chesorpresariprovarelagioiael’entusiasmodeiprimiincontriconilmovimentoeritrovareunagrandelibertàedaperturadicuorechelaScuolaegliamiciconcuilafacciomihannodonato.Questaaperturaequestalibertàmistannoportandoacrearenuovirapportiallavoro.UnesempioèquantosuccessoacausadelloscioperochestabloccandoParigi.Conalcunicolleghiabbiamoorganizzatodiviaggiareinsiemeincinqueinautoperandareetornaredallavoro.Duranteiltragitto,abbiamoiniziatoaconoscerciunpo’dipiù,siamodinazionidiverseenoneravamoabituatiaparlaretranoisenondilavoro.ApocoapocoèstatonaturaleraccontarecheognimartedìvadoaScuoladicomunitàedhospiegatocos’èecosahoincontrato.Unpo’sorpresimihannofattotantedomandeesisonoapertiparlandodellelorofamiglie,dicosaprovano.Nonsocosasuccederà,maquestalibertàdiraccontarelamiaesperienzaapersoneapparentementelontanedameecreareunclimanuovoègiàunagrandegioia. Roberto,Neuilly-sur-Seine(Francia) Lasceltadellafesta TornatidallavacanzinainvernalediGioventùStudentesca,cisiamotrovatiil30e31adorganizzareilCapodanno:inparticolare,iomioccupavodell’organizzazionedellaserataedeigiochivari.Inizialmentepensavochesarebbevenutaunarobaunpo’spenta.Lastessaserasareidovutoandareancheadun’altrafesta“piùspacco”e,apparentemente,piùdivertente.Dopoifrizzieilbrindisidimezzanotteioealtricinquecenesiamoandati.Unavoltaarrivati,nonvedevamoaltrochependoliubriachichedondolavanodiquaedilà.Nondicochelefestecosìnonmipiacciano,sareiunincoerente,madopoilCapodannodiGS,vissutoconimieipiùgrandieveriamici,misonochiesto:«Macomefaccioastareinunpostoincuiquestosguardononc’è?».Dopoventiminuti,ioealtritreabbiamochiestoaunamicodiGSdivenirciaprendere.Avevoilcuoreamille,èindescrivibilel’emozionechehoprovatounavoltascesodall’auto.Dicorsahoapertolaporta,tempodueminutietuttiquellicheeranorimastimisonovenutiincontro,urlando:«Grande!Seitornato!».Sonoscoppiatoapiangere,maunpiantobuono,dedicatoachieraesoprattuttodispiaciutoperglialtriamicirimastiall’altrafesta.Unacosadelgenerenonmieramaicapitata.Edèinquelmomentochehocapitol’importanzadiGS,einevitabilmentelapresenzavivadiQualcunodipiùgrande.Glierrorisifanno,malagrandezzadiunuomostanelriconoscerli.SeGSèilluogonelqualedire“io”concertezza,alloraiourlo,perchénefaccioparteenetraggoilbello,miriempieal100%.DaretuttopervedereTutto. Michele,Imola(Bologna) «Guardandomiamoglie» CarissimodonCarrón,daquandomiamogliePaolafrequentailgruppodiFraternità,hacercatoinstancabilmentediconvincermiaiscrivermi,trovandoinmeunradicalerifiuto.HocomunquevissutolaScuoladicomunitàconilsuogruppoehostrettorapportidiamicizia,condividendoimportantimomentidivacanzeestive.Illoroesempiodivitamihasempreattiratoeaffascinato,sebbenenonmiavesseconvintoadavvicinarmiallaFraternitàinmododecisivo.ÈstatainvecelarecentemalattiadiPaolachemihafattoriflettere.Unamalattiacheminalesperanzedivita,nellaqualemiamogliemihamostratoquantograndepossaesserelafedeinnostroSignoreequantoEglipossarendereluminosalastradaanchequandosientrainuntunnelbuio.Ilsuoesempio,ilsuomododiaffrontareledifficoltà,hannoaiutatoanchemeatrovareunserenorapportoconlepersoneconlequalisonoindifficoltà.QuestomihaconvintoachiederediessereaccoltonellaFraternità. Giuseppe

«Tiparepoco?» Sonoconsulentefinanziarioperunabancaeungiornomièvenutaaparlareunacollega.Dopoqualchefrase,michiededipregareperleiperchédovràlavorareperalcunigiorniconunapersonaconcuinonvad’accordo.Io,dopounprimostupore,ledicodielechiedo:«Scusa,maperchélochiediame?IononparlomaidiDio».Miharisposto:«Pasquale,haiacuoretuttiquadentro,eprimadimangiaretifaiilsegnodellacroce.Matiparepoco?».Questo«tiparepoco»mihasconvoltoperchéiopensochelamiafelicitàstiaingestieclatantionellemieperformanceeinveceperlamiacollegal’essenzialeènelmiomododistareallavoro. Pasquale,Recanati(Macerata) Ladomandaabruciapelo CaroCarrón,insegnoStoriaeFilosofiainunliceo.Lanuovaleggechehareintrodottol’insegnamentodell’Educazionecivicaintutteleclassimièsembrataun’occasioneperpotertrattaretemidiattualitàeincontrareragazzianchediclassinonmie.Uncollegamihainvitatoafarealcunelezionisullademografiaitaliana(denatalità,invecchiamentoecrisidelwelfare).Dopolapresentazionedeidati,unaragazzamihachiesto:«Mascusi,leicheconoscetuttequesteinformazioni,perchérimaneinItaliaenonvavia?».Lehorispostochenellavitahoincontratounasperanzapiùgrandeditutteledifficoltàcheavevopresentato.Un’altraalunnamihachiestoqualefossequestasperanza,eiohodettocheperrisponderleavreidovutoraccontarelamiaesperienza,perciòhoinvitatoleiechivolevaavenirmiacercareascuola.Nonhoaggiuntoaltro.Quandosonoandatovia,iragazzihannoattorniatoidueragazzidiGS,chiedendo:«Ilprofsiriferivaalla“vostra”GS,vero?».Unadeiduegiessinimeloharaccontatoalpomeriggio,stupitadalfattocheisuoicompagnifinoaquelmomentosieranomostratiperlopiùcriticiescetticineisuoiconfronti(«quella-che-va-a-messa-tutte-le-domeniche»).L’altroharaccontatoinvecechequalchegiornoprimaunsuocompagno,chefinoaquelmomentoloavevaignorato,gliavevachiestoabruciapelo:«Matuseifelice?Telochiedoperchévengodaunabuonafamiglia,stiamobeneeconomicamente,ascuolavadobene,gliamiciceliho,eppureiononsonofelice,invecetusembriesserlo.Iononcredo,mavedochechicredeèpiùfelicedime».Bastailnostro“sì”,anchesetimidooincerto:èLuicheopera. Francesco

Finesettimanaintenso CaroJulián,ilresponsabilediGS,Francesco,èstatounfinesettimanacongliinsegnantieiragazzidiGSdelleMarche.Mihacolpitoilsuosguardo.L’hovisto,peresempio,quando,dopolaprimaassembleacongliinsegnanti,tantidilorosonoritornatiilgiornodopoancheall’assembleaconiragazzi,purnonseguendoGSenonavendostudentidaaccompagnare.Uninsegnantemihascritto:«Unaricchezzadiincontriedidialoghichehainvestitotantiaspettidellamiavita:daDanteaiclassicilatini,dalrapportoconmiamoglieaimieialunni.Epoiivoltideiragazzielasemplicitàdeivostricuoriconcuiseguivatequellocheaccadeva».LeassembleehannorimessoalcentrotuttalagrandezzadellanostraumanitàguardatadaCristo.Inparticolareiragazzi.Sofia,chehaconosciutoGSquestaestate,hadetto:«Èdaqualchesettimanachelecosenonvannoalmeglio.Mentrevorreiesseredinuovofelicecomequest’estate,miritrovoognimattinaascuolacondeicompagniedeiprofessoriconiqualifacciounpo’fatica.Eppure,preferiscoquestoalritornareaquandoeratuttopiùtranquillo,piùovattatoeprivodisignificato.Adessosochecomunquequellacosac’èevoglioseguirla».Francescol’haincalzata:«Machecosahaivistoquest’estate?».Elei:«LapresenzadiDio».Elui:«Machecos’èquestapresenza?».Èiniziatoundialogochehacoinvoltotutti.Un’altraragazzahadettodisentirsi“rimpiazzabile”,comeselasuaesistenzanonfossedeterminante.Mal’incontrocongliamicidiGSl’hafattasentireguardata,considerata.Unaluce,anchefioca,comediunaccendino,nelbuio.Questaintensitàl’abbiamovissutaancheneidialoghitranoi.Ilcristianesimononsonodefinizionidametteresullecose,maèunapossibilitàdigustareedireimpararelabellezzadiciòchesivive.Questocihasorpresocomebambini. Nicola,Ancona