01 Editoriale AA
AA
Tracce 4/2003
Note
Sottolin.
L'iniziodellapace Redazione MentresiimpaginaquestoeditorialeunaguerradagliesitiedalleconseguenzeimprevedibilistasvolgendosiinIraq.UnacoalizionealcomandodegliUsaharitenutodidarseguitoinquestotragicomodoalmancatorispettodapartedelregimediSaddamdelledisposizioniOnucircaildisarmo. Èunasceltagrave,chelaChiesafinoall'ultimohascongiuratodinonintraprendere.La"pace"èstatainvocatainmodoautorevoledalPapa.Aessasièinneggiatoinmoltimodi,alcunisinceri,altristrumentaliapolemichepolitiche,quandononabeghedibassolivello. Difatto,sembracheilnomediciòchedesideranogliuominisia,appunto,pace.Anchenell'AnticoTestamentolapaceèquantoIddiopromettealsuopopoloscelto.Maèproprioinnomedellapacechel'Americafalaguerra.Eancorainnomedellapaceipacifisticontestanol'America.Qualcuno-ancheinsenoalmondocattolico-hasalutatoquestonuovopopolopacifistacomel'avventodiunaspeciedisuperpotenzamondiale. Laconfusioneègrande.Eavarilivelli.Chihaunpocodiconoscenzadifaccendegeopoliticheedeconomichepuòsorprenderenegliargomentideidiversischieramentiragioni,maanchemolteforzature,oaddiritturacolossalimenzogne. Mac'èunacosacheanchel'inespertodifaccendegeopolitichepuònotareinquestofrangente.Edèilsaporeambiguodiunapacechesidovrebberealizzare,daunaparteedall'altra,come"sistemazionedellecose":pergliUsasitratterebbedifarelapace,percerteguidepacifistediesserelasciatiinpace.C'èqualcosacheaccomunaentrambi:l'ideachel'uomo,sesiunpo'dafare,arrivaasistemarelecose,asistemarelavita,arealizzareilsuodesideriodipace.Ladifferenzastanelmetodo:chiutilizzalaguerraperilsuoscopoechino. Eppure,laguerranonèsoloquelladellebombeedelleinvasioni.C'èlaguerrapiùsottile(chetuttifacciamo)perunavanzamentodellapropriaposizione,perunapiazzapiùgrandedovemanifestarequellochesiamo,perunospazioinpiùsulgiornale.C'èunaviolenzachesiannidacomepossibilitàancheneirapportiquotidiani,inquellipiù"banali".L'assenzaolafinediunconflittoinIraqridarebbepaceallanostravitaeaquelladelnostropopolo? C'èunoscandalochecolpisceinpienovoltolasupponenzadichiusalaviolenzapersistemareilmondoequelladichipensacheconqualchebuonsentimentoilmondovadaaregime.ÈloscandalodelDiochefacendosiuomohadetto:«Senzadimenonpotetefareniente».Nemmenoquelchedesideriamodipiù.Èunoscandalodellaverità,cioèèloshockdiaccorgersidiunacosaveranell'esperienza.Piùveradeitantidiscorsichesisentonodaogniparte.Piùverasoprattuttoperchérealizzal'uomocomelibertàenoncomemeccanismo.Lapace,infatti,vienedall'adesioneliberaaunaPresenzacheèpiùgrandedellecapacitàdell'uomo,epiùfortedelmale.Altrimentiancheilgiustodesideriodipace-senonèeducatoaunaragioneadeguata-puòtrasformarsineltentativodiimporreatuttiunapropriavisionedelmondo(echinonlaaccettaèbollatocomenemicodellapace). Inquestimesiditremoreedipassionipochihannoricordatolaveritàchesiradicanell'esperienza.Ipiùhannocontribuitoachiacchiereeasloganchetrasmettonoeavoltefomentanoostilità.Traipochi,ilPapanonsièschieratoproocontronessuno,mahadettoconparolefortiche«soloCristopuòrinnovareicuorieridaresperanzaaipopoli»:perquestohainvitatotuttiariconoscerenellapropriavitachelapaceèundonodiDioeadassumersileproprieresponsabilitàdiuominiliberi.Raccogliendo,tral'altro,l'adesioneecumenicadiprotestantieortodossi.Offrendoalmondounveroesempiodipace.