04 Rubriche AA
AA
tracce 11/1996
Note
Sottolin.
Lettere Redazione Zaire L'esododiunpopolo Albino,rappresentantedell'AvsiinRwanda,duranteigiornidelterribileesododellapopolazione,sièrecatoinZaireconunamissionedell'Unioneeuropeaedelgovernoitaliano,perorganizzaresoccorsiallapopolazioneeperportareinsalvoalcunieuropei.Eccolasuatestimonianza,inviataaTracce. Sabatohoassistitoadunesodochericorderòpertuttalavita,un'esperienzamoltoparticolare.Cristousaognimezzopercambiareilcuoreagliuominieinparticolareiol'hovissutodurantelagiornatachehotrascorsoinmezzoaquell'immensafollachecamminavaversolasperanzadiunavitapiùumana.HovistogliabitantidiGisenyioffrireciboaiprofughi,famiglieinfilaconintesta,riuniteinunsacco,pochecose:unteloeunpo'dilegnaperlanotte.Bambiniattaccatiaivestitideigenitorichefaticavanoastarealpasso.Nonstraccioni,mapersoneconunagrandedignitàcheciinsegnanocheildolore,seofferto,diventadomanda,quindisperanza.C'eranopiùdiduecentomilapersone.Senzaconfusione,insilenzio,assaporandofinalmentelalibertàdopounperegrinaredidueanni,tracampi,foreste,privazioni,doloreemalattie.Eilsorrisocheavevanoerasincero,nonlasolitaformadiconvenienza.AbbiamoincontratolacolonnadiecichilometriprimadiarrivareaGisenyiementrepassavamoinmezzoallafollachesiscansava,hovissutonelsilenzioincontrandoiloroocchieascoltanteillorosilenzio.Allasera,ritornandoversoRigali,sottounapioggiabattente,abbiamovistounainterminabilevisionediteloniblu:sottodormivanolepersonecheavevamoincontratoduranteilgiorno.Noncisonoparoleadatteperdescriveretuttoquellochehovisto,soloilsilenziomihaaiutatoacapireillorodrammaeoffrirloaCristo.Ancheieriilrientroèstatopiùomenodellastessaportata.ManmanochelepersoneentranoinRwanda,conmezzidiognitipoedimensione,vengonoportatenellePrefetturediprovenienzadoveiniziaunaiutocapillareintuttiisettori:sanitario,logistico,diapprovigionamentoecc.Perricominciareancoraunavolta.NoisaremocoinvoltiinquestaemergenzaconifondiEcho(ComunitàEuropea),giàstanziatiechesarannodisponibilientropochesettimane.RingraziodonGiussanichemihainsegnatoadaffrontarelarealtàeaoffrireognicosa,anchelapiùpiccola,chediventagrandeperchétuttoèdiCristo.Unabbracciodiveragratitudine. Albino,Rigali Venezuela «StudiumChristi» CarissimoGiuss,iltempopassa,gliavvenimentichemodellanolavita,lecircostanzeche"obbligano"aunaposizionesemprepiùveradifronteallarealtà,miportanosempredipiùacomprenderechedavvero«iosonoTuchemifai».Ariconoscerequestoeadesiderareeimplorarechequestacoscienzadiventirespirodellavitaefioriscanell'offertadellacircostanza.Daquinasceildoloreperlamiaimmensaetremendadistrazione,edallostessotempolapaceperchéDioèfedele.Elasuafedeltàameèquestopopoloacuiioimmeritatamenteappartengoedincuilietocammino,chiedendoaDiolagraziadiun«sì»semprepiùtotale.QuestamisericordiadiDioconlamiavitainquest'ultimoannohannoassuntoanchelaformadeivoltidegliamicidello«StudiumChristi».Sial'annoscorsoinestate,masoprattuttoquest'anno,hopotutovivereilrespirodiquestogruppodiFraternità,parteciparediunatensioneallasantitàdellavitaecondividereconlorolapassione«perlagloriaumanadiCristonelmondo».Riconoscolo«StudiumChristi»comeunagraziapreziosaperlamiavitaaffinché«Dioportiacompimentociòchehainiziatoinme»,ecoscientedellamiapiccolezzaedellamiasproporzionechiedoumilmenteatedipoterparteciparedello«StudiumChristi»eagliamicidello«StudiumChristi»lacaritàdiaccoglierminell'abbracciodolceedrammaticodellanostraFraternità. PadreLeonardo,MendaUganda UnIncontropossibile.Ancheincarcere MichiamoGerald,ho19anniesonostudentedelVtcCowa,lascuola-lavorodiKampala.A15annisonostatoarrestatoerinchiusoalRomandHome(ilriformatoriodiRampala),dovehotrascorsopiùdidueanni.Orada16mesisonolibero.Duranteilperiododellamiadetenzioneerospessoassillatodalpensierodellamiafamiglia-miamadrebadavaatuttiimieinipotinidopolamortedeimieifratelli-edelmiofuturo,acausadell'arrestoinfattiavevodovutointerrompereimieistudi.Spessoscoppiavoapiangerenonsapendocosafare,finchéunmioamicomisuggerìdiprovareaprenderel'oppio,così-mipromise-tuttiquestipensierisarebberoscomparsi.Cosìfeciecontinuaiafareusodiquestasostanzafinoalmomentodellaliberazione.Incarcereavevoincontratoalcunepersonechevenivanoafaredelleattività.Tramitelorohopotutoiscrivermiauncorsoprofessionaleehoconosciutomoltiamici.Ungiorno,duranteunadiscussione,unodiquestiamici,Franco,michieseperchécontinuassiaprenderel'oppioenontentavo,invece,diguardareinfaccialarealtàseriamente,cercandoditrovareunasoluzioneaiproblemi.Secondolui,continuandoafarusod'oppio,nonfacevoaltrochescantonarelecosecheilmattinodoposiripresentavanoesattamentecomeprima.Quelgiornohocapitochestavoprendendomiingiro,chenonc'eranobuonimotivipercontinuareconladroga.Hocominciatoaridurnel'uso.Oravivoinunadellecaseincuinoistudentisiamodivisi.Inognicasaunodinoièresponsabiledellaconduzione.Iosonounodiquesti.All'iniziovivereinsiemeeraundisastro:liti,lamenteledeivicini,furtireciproci,impossibilitàaparlarsi,fintemalattiepernonandareascuolaepoidinotte...indiscoteca.L'amiciziaconalcunideiragazziedegliadulticheciseguonoharesocomunquepossibiletenereconnoieaiutaregiovanimoltodifficili,constorieveramentedureallespalle.Unesempio.Rachidihavissutoconmeperquasiunanno.Ognigiornoc'eraqualcheproblemaconlui,acasaoascuola.QuandoTullioeRonalderanostanchi,eraClaudiacheintercedeva;quandoancheClaudiaeraesasperataeroiochedicevo:«Diamogliun'altraoccasione».Nonostantel'iniziodisastroso,oraacasamiaèpossibileanchetrascorrereinsiemequalcheoralaseraachiacchierare.InunodiquestomomentihochiestoaimieiamicidipregareperdonGiussani,dopocheClaudiaciavevascrittodall'Italiadiricordarcidilui.NessunodiquestiamicisabenechisiadonGiussani,masoloJumamihachiesto:«MachièdonGiussani?».GlihoraccontatoquellochesapevoeglihodettodeitesticheusiamoperScuoladicomunità.Allafineglihodetto:«IovogliobeneadonGiussaniperchélaScuoladicomunitàmihaaiutatoacambiareilmiomododivivere».Jumaneèrimastocosìimpressionatochemihadetto:«Deveessereveramenteungrandeuomo.Mipiacerebbevederlo».Conl'aiutodidonGiussanieattraversoisuoilibrihofattoesperienzadiunfattocheluicita.Èl'esempiodiquandoAincontraBe,duranteunadiscussione,BadAinformazionisuCcheluinonvededavent'anni.Essivannoinpostidiversieaduncertopuntosiseparano.MentreAstaprendendountaxiincontraDe,discutendodiC,cheentrambinonvedevanodavent'anni,AforniscedettaglicircaC,comesel'avessevistolui.CosìdonGiussaniparladellaconoscenzatramitetestimone,cioèdellaconoscenzaperfede.Nelnostrocaso,iosonoAeClaudiaB,donGiussaniCeJumaD. Gerald,Kampala Milano UnapassioneperlagloriadiCristo Pubblichiamoilbigliettocheunagiovaneneolaureatahascrittoalsacerdote,permoltianniamicodileiedeisuoicompagnidistudio Èarrivatoancheilmioprimostipendio!Imieisocidell'universitàloaspettavanoconansiaperché,conilprimo:«Sicompral'orologio»;ilmio,effettivamente,nonèungranché.Mafermandomiunpocoapensareatuttigliannitrascorsidallesuperioriadora,comenonricordarel'esempiocheseistato,ilbenechevuoianoiragazzi?Sochenonèmolto,peròètutto;èquellochemihafruttatoquestomioprimomesedilavoroesonosinceramentefelicedidarloate.DesiderosacheogniistantedellamiavitasiaperlagloriadiGesù(anchequandoètroppodifficile!).Persemprericonoscente. Letterafirmata Perlamissione CarodonGiuss,inoccasionedell'anniversariodellamortediFrancescoeCeciliaMina,genitoridiAlberto,disuasorellaLuciaedellafigliaCeciliacisiamoricordatidiquellatelefonataconteil7novembre1994:«Offritequestodoloreperlenostremissioni».Cosìdurantelamessa,pensandosoprattuttoainostriamiciinKazakistan,abbiamofattolacollettaperlenostremissioni.Deponiamoquestaoffertanelletuemani,perdirtichedesideriamoamareciòchetuciinsegniadamareechepreghiamoognigiornointensamenteperte,nostroamatissimopadre.Ituoifigli. DonPrimoetuttalacomunitàdiTorino «Tranquillizzatetutti» Ieriabbiamoricevutoparecchietelefonatedall'Italia,tuttepreoccupate.Tranquillizzatetutti,perchénoistiamoveramentebene,intuttiisensi;noncimancanulladiciòcheserveperviveredignitosamente(caloriferielettricielampadericaricabili),masoprattuttoviviamounacompagniacerta,capacedifartisuperare,anzi,affrontareconilaritàancheidisagidiquestoperiodo.Ilveroproblemaèperlagente,che,comunque,èabituataasopportaredasempreogniformadiprivazione.NoicerchiamodioffrireperlagloriadiCristoquestepocheprivazioni, domandandoalSignorelagraziachesifacciaancorapiùchiaroainostriocchieallanostraragione,ilrealebisognodiogniuomo.Coninostriragazzistiamosistemandol'appartamentoinmodotalechepossanovenireastudiare,mangiareesoprattuttostarealcaldo.Certo,selecosedovesseropeggiorare,bisogneràpensareancheadaltro.Intantocimuoviamosecondolenostreforze. DonEugenio,Karaganda Offerta «RicordaticheèdaunagrandefamiliaritàconCristochenascel'intensitàdellatestimonianza».QuestafrasedidonGiussanimihafattoripensareaunfattoaccadutotempofa.Sonoandatainospedaleperfaregliaugurialneurologo-dalqualesonoincuradatantianni-perlanascitadelsuoterzofiglio.Dopolesolitefrasidicircostanza,sièfattoscuroinvoltoemihadettochelanascitadelpiccoloèstatavissutanell'angoscia:uncognatogiovanissimo,malatoditumore,eramortoilgiornoprimadellanascita.«Eunosichiede,attendendounarisposta.Maèimpossibilechearrivi.Bisognasoloaccettare».Midicevaquestecoseperchésachisono,comelapenso.Ealloraglihodetto:«Forse,dottore,èimpossibileperché...comesipuòaccettareunasofferenzacosìgrandedaapparireingiusta?Accettareno,maoffrirlasì,perchénell'offertaleiponenellemanidelSignorequestafatica,conlasperanza"checimettaunapezza"».Lafamiliaritàconlaparola«offerta»,cheèdiventataabitudinenellecircostanzequotidianequandoiproblemidellamiamalattiamiimpedisconodisvolgerelenormalimansionidicasalinga(«Signore,noncelafaccio:tioffroquestarabbia,questafatica!»),miharesocapacedirisponderealmiomedicochemihaguardatoconunosguardocommossoegrato.Attraversol'insegnamentodidonGiussani«impariamoamemoria»parolecomeofferta,positività,gratuitàchecicambianoeciconvertono.Èpropriovero:siamougualiaglialtri,madiversi,conunosguardopositivo. Pina,CassanoMagnago Un"certo"sanRiccardo CarodonGiussani,siamounacoppiaditrentenni,sposatidanoveanni.Miamogliecredenteepraticante,mentreiopraticamenteateo.Finoapocotempofaabbiamocondivisounavitadicoppiaall'insegnadelreciprocorispetto.Questasituazione,cosìinnaturale,ciprocuravainsoddisfazione,tristezzaedinstabilitàlegatemoltospessoalsensodiinutilitàenonsensodatoallevicendechesiverificavanonellanostravita.Poicasualmenteiohocominciatoafrequentarelacomunitàparrocchialedandolamiadisponibilitàadimpegnarmiinalcuneiniziative.Insieme,perunaseriediavvenimenti,abbiamocominciatoadintuirechenonavevamounfineveramenteimportantedaraggiungere.Mentreciaccorgevamodiquestoamiamoglieincintavennediagnosticataunainfezioneche,pareredeimedici,compromettevalefunzionivitalidelnascituro.Ladisperazionecihaportatoachiedereconfortoeaiutoalnostroparrocoilquale,dopoavercitranquillizzati,cihadettocheconl'aiutodelSignoreattraversoun"certo"sanRiccardoPampurituttosisarebberisoltonelmiglioredimodi.Inognicasolanascitadiquelbambino,purmenomato,avrebbetrovatol'aiutoelasolidarietàdiunacompagniaprontaasorreggerci.InquelperiodoabbiamocominciatoaseguireScuoladicomunitàecisiamorecatiaTrivolzioapregare.Il28agostoènatounbellissimobambino,sano,cheabbiamochiamatoRiccardo.Tuttaviaciòhaapertoinnoiunaltromododiaffrontareediguardarelevicendechesisusseguononellanostravita,rafforzandocinellafedeedimparandoacoglierequeisegnalichesievidenzianoanchenellecircostanzepiùinsignificantiedapparentementecasuali,conlacertezzadipercorrereuncamminodivino. PaoloeCristina,PortoViro Tuopersempre Lavorodaalcunianniall'Istitutodeitumori.Alcunimesifahocuratounpazienteaffettodatumorepolmonare.Finitalaterapia,ètornatoacasacontentodelbuonesitodellecureediononl'hopiùrivisto.Inseguitoadunaricadutailpazienteèritornatoperesseresottopostoaunanuovacura,maquestavoltanonmièstatoaffidato.Horincontratoluiesuamoglieinreparto,cisiamosalutatietuttoèfinitolì.L'hoinseguitoincrociatopiùvolteecisiamosemprescambiatiunsalutoounsorriso.Poi,ungiornomicercaperdarmiunregalo:unascatoladicioccolatini.Ma,moltopiùimportante-cosìmidice-unbigliettodapartedisuamoglie:«Noisemprelaricordiamoperlasuadolcezza,perlasuaumanitàecomemedico.Quandomiomaritotornadallatorturaquotidianaèserenoquandomidice:"L'hovista!".Leicidonaoredisollievochenondimenticheremomai.Grazie!».Sonorimastastupitaecommossaemièapparsopiùevidentechenessunosforzoocoerenzapersonalepossonocreareunpositivitàperl'uomo,masologuardareinfacciaCristocheusadiunostrumentoimperfettocomeme.Ogniuomoincontratoancheperunsoloistante,nonèpiùdimenticato,rimanetuopersempre. Letterafirmata Turnodinotte LavorocomeinfermieraprofessionalepressounospedalediBologna.Recentemente,unapazienteoperataditumoreimprovvisamentesièaggravataduranteilturnodinotte.Manmanochelasituazioneevolvevanegativamente,d'istintolaprimareazioneèstatalarabbiaperchéimieiamicichelavoranoconmenonc'erano,alcuniaddiritturaeranoinaltricontinenti.Maaduntrattomisonoricordatadinonesseresolaechel'unicacosarealedafareeraaffidaretuttoaunAltroedhoiniziatoarecitarel'Angelus.Questohafattochelaletiziasopraggiungesseallarabbia,rivelandosiimmediatamenteattraversoleparolerivoltemidallafigliadellapaziente:«Intesivedeunadifferenzadaituoicolleghi».NehoparlatocongliamicichelavoranoconmeequestoavvenimentomihafattointuirelaveritàdiciòcheèdescrittonelterzocapitolodiScuoladicomunità:imitareCristoèpossibilepertuttiinunadomandacostantediveritàpersé,tenendocontodituttiifattori.Purnellaconsapevolezzadinonaverequestacoscienzainogniistantedellamiavita,intuiscochelastradadapercorrereèsegnataedènecessariopercorrerlanellemodalitàrivelatemidallacompagnia,laChiesa,chemièaccanto. Elisa,Bologna Successodipubblico AgliinizidelmesediottobreabbiamoorganizzatoaPeschieraBorromeo,inprovinciadiMilano,comeamministrazionecomunale,lamostra«SanBenedettoilFondatore»,chemoltidinoiavevanovisitatonellascorsaedizionedelMeetingdiRimini.Lamostra,collocatanellasuggestivacornicedelCastellodiPeschiera,hariscossounsuccessodipubblicostraordinario:2695presenze.Ancheleiniziativecollateralihannoottenutounnotevolesuccesso.Centocinquantacittadinihannopartecipatoaldibattitodipresentazionedellamostra;intrecentohannoassistitoadunconcertodicantigregoriani;duecentoipresentialdibattitodaltitolo:«Ilmondoallesogliedel2000...».Maaldidellecifreciòcheèpiùimportanteèilrisultatoumanodell'iniziativa.Lapresenzadimoltièstataunapresenzachepartivadadomandesemplici,dovelasemplicitàconsistevanelbisognodiguardareglialtriconocchidiversi,doveilbisognoprincipaleeraquellodivivereunadimensionepresentechecambialanostratensioneversolavitaeleragionidell'essere.Questainiziativahadimostratoameeadecinedialtrepersonechelaconoscenzanonrisiedeinunasortaditrasmissioneteorica,dovelamentesicollocaconlosguardosuunpassatodariscoprireosuunfuturononancoraafferrabile,bensìinunaesperienzachecambiailvoltoeilcuore.Nellamiapurbreveesperienzadisindacoèstatalaprimavoltachehoavvertito,organizzandounacosiddettainiziativaculturale,ladimensionedelcambiamento.Uncambiamentocheproducel'abbattimentodellapropriapresunzionedentrolaqualel'esseresitrinceranell'orgogliodiunaautonomiadelpensiero,riconoscendoconcommozioneladimensionedipopolo,cioèdiunpercorsocomune.Perlaprimavoltahocapitoilvaloredellamia,dellanostratestimonianza,diunapresenzaveratragliuomini,profondamenteincarnatanellanostraincoerenza.Questoavvenimentomilafiducianecessariaperaffrontaretuttelecriticheelepolemichequotidiane,perchériproponecontinuamentel'amoreperglialtriinunpresentechecambiaadesso. Marco,PeschieraBorromeo Ildonodiunfiglio Domenica27ottobresiamostatidasanRiccardoPampuriperringraziarlodiaverpregatoconnoiepernoiaffinchéavvenisseunmiracolo:ildonodiunbambino.Lanostrastoriainiziaseiannifaquandocisposammo,inconsapevolichepernoiavereunfigliopotesserappresentareuncamminodifedeeconsapevolezza.Nelcorsodiquestiannicisonostatetregravidanzetubaricheconconseguenteasportazionedellatubasinistraelesionedelladestra.Decidemmodiapprofondireilproblemaecirivolgemmoaunadottoressadell'ospedalediMonza.Leiciascoltòepoidisseunacosachecisconvolse:lanostraunicapossibilitàconcretaperavereunbambinoerachiedereunmiracolo.Uscendodallostudiomedicoilprimopensierofu:nonsipuòaffidarelapropriavitaaunmiracolo!CosìpartimmoperRomaperuninterventoesplorativo.L'esitofucheilrischiodiun'altragravidanzaextrauterinaconconseguenteasportazionedell'unicatubarimasta,eramoltoalto.Tornammoacasaconildolorenelcuore,avendoquasiaccettatoilfattocheunbambinonellanostravitanonsarebbemaientrato.Poi,unannodopo,ciparlaronodisanRiccardoeciinvitaronoadandareaTrivolzioperunpellegrinaggio.Davantiallatombadelsanto,mettendonellesuemaniconcretamentelenostrevite,cosìdaaccettaretuttoilnostrodestino.Anchelapossibilitàdinonaveremaiunbambino.SanRiccardohapregatopernoi,ilmiracoloèavvenuto,ilnostropiccolinonasceràafineanno. WilliameMarina,Salò Incontriiraniani Mitrovoinunacittàa1200chilometridaTeherandenominataCittàdelleRose.Ognimattinaperandareinfabbricadevofare70chilometridizonadeserticaintervallataognitantodaunapineta.Lealternativedilavoroperlagentenormalesonosemplici:buttarsinelcomplessopetrolchimicocherendeneroilcielonelraggiodi10chilometri;nelcementificiochecreaunapatinabiancasullebaracche;nellafabbricadoveiolavoro,oppure...tirareacampare.Nellamiafabbricacisonocirca3000personechericevonounostipendiomediodicirca130.000lire,sufficientepersopravvivereduesettimane.L'altroierieragiornodipagaeuntecnicoiranianochelavoraconnoimihadetto:«Hocinquefigli,questisoldibastanoperviverediecigiorni.Ioognigiornodiventosemprepiùtriste,semprepiùarrabbiato.PensocheDiovogliapunirmi.Chesperanzapuòaverenellavitaunuomocheoltreanonpoterfareunregaloaiproprifiglinonpuòdonarloronemmenounsorriso?Nonsofinoaquandopotròfarcela».Difrontealleparolediquest'uomo,conlosguardodiunatristezzainfinita,nonsonoriuscitoafaraltrochedarglidinascostounpo'disoldi.Cosìungiorno,dopoillavoro,havolutoinvitarmiatuttiicostiacasasuperunthe.Difronteaisuoibambinicheloadoravano,glihodettocheiocontuttiisoldichepossedevononpotevodarglil'amoreelosguardodeisuoifigli.Glihoraccontatodeimieiamici,dicomeciaiutiamonellavitadituttiigiorniperchéancheinItalia-magaripermotividiversi-sipuòviverediunatristezzacomelasua.Glihodettocheunnostroamicopiùgrandecihainsegnatoaleggerequotidianamentequestafrase:«Lavitadell'uomoconsistenell'affettocheprincipalmentelosostieneenelqualetrovalasuapiùgrandesoddisfazione».Allafineglihodetto:«ItuoifiglisonoilsegnodiquestoamoreetelihadatiDioperchétusialalorosperanza».Ilgiornodopomihafermatoemihamostratolafrasetradottainpersianoemihadettocheproveràaleggerlatuttiigiorni. Michele,CittàdelleRose Veravittoria Giovanna,annifa,hapersoilmarito,uccisodaunmalviventeduranteunarapina.Rimastavedovaconseifigli,recentementeèentrataafarpartedellaFraternitàSanGiuseppe.Loscorsoottobreilmaritodellafigliamaggiore-eranosposatidaunanno-èdecedutoincircostanzetragiche.PubblichiamolaletteracheGiovannahascrìttoadunamico Carissimitutti,viringraziodicuoreperlavostrapresenzacertaedesiderataaccantoanoi.IlSignoreèpropriobuonoesaciòdicuiabbiamobisogno.Neldrammamisteriosochesiècompiutonellanostracasasappiamosolodire:«IlSignorehagiàvinto!».Iltempopazientementecimostreràilpremiodiquestavittoria.Loso,perchépermeègiàunaesperienza.Continuateapregarepermeepervoi,perchélafedesostengalasperanzadibeneeperchéildipanarsidellavitaquotidiana(spazioineliminabiledellasuaPresenza)nonsiatroppodolorosodavivere,cosicchéilnostrocuoreeinostriocchinonsismarriscano.Grazieancora.Siatesantipernoiepertutti. Giovanna Tuttocambia CarodonGiussani, voglioringraziartiperchéattraversoteeilmovimentoilSignorehavolutocompiereungrandemiracolo.Sitrattadimiofratellomaggiore.Frequentiamolastessauniversitàepiùvolte,inquestianni,l'hoinvitatoaScuoladicomunità,all'Angelusoadaltrimomenti.Spessogliraccontavociòchevivevoall'internodelmovimento.Lasuareazioneeradiaccanirsicontrodime,perchénoncapivaleragionidiciòchedicevoetuttosfociavaindiscussionimoltoaccese.Quest'anno,amarzo,tornatodalserviziomilitare,haconosciutoMicheleconilqualehainiziatoastudiareedopoqualchetempoavenireaScuoladicomunità.Subitohonotatouncambiamentoinlui.Lovedevostranamentelieto,stranamenteappassionatoaciòchefaceva.Nonloavevomaivistocosì.UngiornomihaaddiritturachiestosepotevainiziarelacaritativainCusl.Tantevolte,anchedistrattamente,miècapitatodipregareaffinchéquestoaccadesse,matuttociòmistupisceemicommuoveriempiendomidigratitudine.Èproprioveroquellocheungiornomiofratellomihadettoinmacchina:«...quandoscopriunacompagniacosì,tuttocambia...»;propriocomeècambiatolui. Antonio,Milano SiamogiàIntre! IoeIcioabbiamocominciatoainsegnarenelnuovoDipartimentodiitalianoapertopressol'UniversitàCattolicaaTaiwan.All'iniziolapossibilitàèstataoffertasoloame.Poiasorpresa-aqualchegiornodall'iniziodeicorsi-hannoassegnatoaIcioilcorsoaopzionediitalianoperstudentidialtrefacoltà.Ecosìorainuniversitàsiamoindue,ancheseconorarialternatieconesigenzetalidanonpoterstaremoltotempoassieme.Un'altracosabellaeinaspettata,avvenutainquestoperiodo,èstatoiniziareapregarealmattinoconunamiastudentessa.Tuttoècominciatoqualchesettimanafa.Unamattina,cercandounpostoperrecitarelelodi,honotatounamiaalunnasedutasuunapanca.Misonoavvicinataehonotatocheeramoltotriste.Subitomihadettochesuononnoeramorto.Iolehospiegato,comepotevo,chemidispiaceva,poilehopropostodivenire,manonhaaccettato.Tornandoindietro,lehodettocheerocattolica,cheeroandataapregareecheinquelgestoavevoricordatosuononno.AllafinedellelezioniGiulia,questoilsuonome,misièavvicinataemihadettochenonavevacapitodovestavoandando,cheancheleieracattolica,omegliosuononnoloeraeproprioluiavevavolutochefossebattezzata.Infinemihadettochelesarebbepiaciutovenireapregareconme,anchesenonricordavapiùlepreghiere.Cosìabbiamoiniziatoadincontrarciprimadellelezioniarecitarel'AveMaria.Pochigiornifalehopropostodiinvitarequalchealtrostudenteeleimiharispostochelostavagiàfacendo...adessosiamointre! Isabella,Taiwan NellemanidelPadre L'11novembrePieroècadutodaltettodicasabattendolatesta.Subitoèstatotrasportatoall'ospedaleingravicondizioni.Questalaletterachehascrittolamoglie,Nicoletta,adunamico Stamattinahocapitochetuttoquestodolorechecièdatoèpermeeperimieicari.Quandolavitavacomevuoituèfaciledire:«Tuseiiltuttodellamiavita».EmenofacilequandoilSignoretiprendeinparolaetimetteallaprova,chiedendotidiportarelacroce.InunattimoilSignoremihachiestotuttalavita.Ora,guardandomiquiacasadasola,conduefigliammutolitidaldolore,isuoceribisognosidicureeattenzioni,lacasacoltettoscoperchiatoesottosequestro...mirendocontocheattraversoquestacircostanzailSignoremiguardaemichiede:«Nico,miamitu?».Mirendocontochemelohachiestopertuttalavitaedioglihosemprerisposto:«Sì...ma;sì...però;sì...se;sì...forse».Ora,oggi,dopol'incontrocolmovimento,dopochesenzacapirefinoinfondocosasignifichi«ilguardarel'altroel'amarel'altrofinoinfondodesiderandoedomandandoilsuodestino»,solofidandomididonGiussani,hoiniziatoadomandareeadesiderareildestinoperme,permiomarito,perimieifigli,pergliamici,compresiquellichemisonoantipatici...Iochehosemprevolutovederel'esitodellecosedevoaspettare,nonsoquantoecome.IlSignoreèilSignoreequandochiama,purneldolore,purnellanoncompletaaccettazione,nonpuoidirenoeanchesehaipauraadirdisì,domandididiventarnecapace,perchénaturalmentesaicheèlacosapiùgiustaesemplicedadireedafare.Desideroedomandodiaffidareme,Piero,imieifigli,imieisuocerietuttinellemanidelSignoreediriuscireastarciserenaetranquillacomeunabimbanellebracciadellamadreedelpadre. Nicoletta,Rapallo